.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

lunedì 18 febbraio 2013

A Cagli ottime scuole in attesa delle pre-iscrizioni

Elisa Venturi

A Cagli ottime scuole in attesa delle pre-iscrizioni

Per la prima volta sono soltanto on-line

Le pre-iscrizioni alla scuola superiore sono possibili ancora per tutto il mese. Non prima di marzo, quindi, si potrà sapere quante classi occuperanno le "matricole" degli istituti d'istruzione superiore di Cagli. Da quest'anno , tra l'altro, la pre-iscrizione è possibile solo on-line: questo significa molto meno controllo da parte delle scuole di provenienza ma anche la necessità di cimentarsi con un sistema che necessita di pc, internet e qualche conoscenza informatica. Le giornate di orientamento scolastico e quelle di scuola aperta hanno lasciato in docenti e dirigenti qualche preoccupazione. "L'interesse che abbiamo riscontrato dovrebbe confortarci - spiega il dirigente del polo scolastico Celli, Sergio Lombardi -, ma quando le cifre sono così piccole basta poco per fare la differenza". Soprattutto visto che il Celli (che comprende anche l'Alberghiero di Piobbico) ha già perso l'istituto statale d'arte e ha rischiato di fare il conto alla rovescia anche per il Professionale, che nel 2011 non era riuscito a formare una prima classe. A preoccupare, quest'anno, potrebbe essere l'Itc ma più in generale la graduale perdita d'iscrizioni in istituti che non hanno nulla da invidiare agli altri del territorio e che, anzi, più volte hanno ricevuto premi che ne attestano la qualità.
"Le superiori di Cagli - commenta il sindaco Patrizio Catena -, cioè l'istituto tecnico economico e il Professionale sono ottime scuole: moderne, di qualità, con insegnanti qualificati e possibilità di stage in azienda anche all’estero. La nuova offerta formativa non è cosa da poco e la carenza di iscrizioni non è comprensibile". Inoltre, "le nostre sono scuole tranquille, molto diverse da quelle delle città più grandi: i ragazzi si trovano in un ambiente sereno e familiare, sono molto seguiti sotto ogni punto di vista". Infine, un consiglio ai genitori degli studenti di terza media: "Quello di non ascoltare le voci, ma di verificare personalmente come stanno le cose, chiedendo direttamente a chi oggi frequenta le superiori di Cagli. Molti ragionieri, elettricisti, tecnici e professionisti dei dintorni si sono formati nelle nostre scuole; i migliori arrivano a laurearsi con ottimi voti e questo ci fa onore. Spero proprio che i giudizi dei genitori si basino sulla realtà e non su un 'sentito dire' che, oggi come oggi, non trova alcun riscontro".

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.