.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

lunedì 10 giugno 2013

Cinque serate per un premio

www.quiflaminiamarche.corrierenazionale.it
Cinque serate per un premio

Cagli – Un premio per chi ha vinto durante il campionato appena passato. Ma anche per chi alla squadra è stato utile, pur senza fare gol. Con una menzione speciale alla lealtà: per il sesto anno, tra i premi c’è quello per il fair play.


A partire dal 14 giugno, per cinque serate, torna Bravissimo, l’appuntamento con i protagonisti del calcio dilettantistico, arrivato alla sedicesima edizione e nato da una idea di Valerio Ferri, titolare del ristorante Le Fontane di Cagli.


La novità assoluta di questa edizione è costituita dalla categoria Esordienti per riconoscere il gran lavoro svolto dalle società.


Si inizia venerdì 14 giugno, con la serata dedicata alle società vincenti. In questi anni hanno ritirato il Bravissimo società come Vis Pesaro, Ancona, Sambenedettese, Macerata, Matelica ma anche piccoli centri dove il calcio è una passione che unisce. La serata del 21 giugno sarà dedicata agli allenatori vincenti, ai migliori giovani in campo (fuori quota), ai marcatori e ai personaggi. Venerdì 28 giugno serata speciale con il premio Fair Play che comprende anche le società vincenti il premio disciplina, il Calcio a 5 e gli Esordienti. Il 5 luglio è la volta della categoria Allievi con le premiazioni del Top 11 e le squadre vincenti il titolo regionale e provinciale.


Ai Giovanissimi sarà dedicata la serata finale del 12 luglio. Negli anni il Bravissimo è stato consegnato a giovani promesse che poi hanno avuto la fortuna di salire a livello professionistico. Per tanti ha rappresentato passaggio della loro vita nell’ambito dello sport. “Siamo orgogliosi di aver creato questo premio così particolare e averlo fatto diventare una tradizione particolarmente gradita dai protagonisti - ammette Valerio Ferri, titolare del ristorante Le Fontane, dove le premiazioni si svolgono – devo dire un grazie grande a Mario Pellegrini che conferma la sua capacità organizzativa, grazie a Sauro Prodi che da anni ha unito il nome della sua azienda al premio. Ma un grazie particolare va alle società che hanno raccolto il nostro messaggio e ogni anno sono pronte a collaborare per supportare le segnalazioni che ci arrivano dai vari campi".

Condividi

 


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.