.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

mercoledì 12 giugno 2013

Polizia municipale, Urbania punta all’accorpamento

www.quiflaminiamarche.corrierenazionale.it

Polizia municipale, Urbania punta all’accorpamento

Cagli – “L’ipotesi secondo cui si vorrebbe accorpare il servizio di polizia municipale di Cagli a quello di Urbania, preoccupa fortemente le forze politiche di minoranza locali”. La Voce dell’Entroterra come alleanza di centrodestra e Uniti per Cagli ritengono che questa decisione potrebbe portare alla “annessione” alla comunità montana Alto e Medio Metauro con sede a Urbania e alla conseguente perdita del comando a Cagli.


Il comando di Cagli gestisce in maniera associata il servizio insieme ai comuni di Acqualagna, Cantiano, Frontone e Serra Sant’Abbondio. Mentre Piobbico e Apecchio, della stessa Comunità montana, sono in convenzione proprio con Urbania.


“C’è una richiesta da parte di Urbania – spiegano La Voce dell’Entroterra e Uniti per Cagli - di fornire i dati dei comuni convenzionati con Cagli, al fine di valutare l’integrazione alla municipale di Urbania. Associare servizi è auspicabile se si assicura risparmiodi spesa e miglioramento del servizio, ma nel caso in questione non si favorirebbe né risparmio economico per la collettività locale né miglioramento del servizio, in quanto verrebbe allargato a dismisura il territorio oggetto del servizio stesso a fronte di un organico complessivo del tutto sottodimensionato nel numero.


Con la manovra di unire due vallate che non hanno nulla in comune, si andrebbe a creare un altro inutile ‘carrozzone’, che non creerebbe alcun risparmio, non migliorerebbe il servizio e andrebbe a discapito delle popolazioni più lontane dal centro operativo. Con la sede a Urbania infatti avremmo un servizio più scadente per i comuni di Cantiano, Frontone, Serra Sant’Abbondio e anche per Cagli che potrebbe addirittura perdere il comando e la sede di coordinamento”.


Nel prossimo consiglio comunale i due capogruppo di minoranza Gambioli e Mei, chiederanno al sindaco Catena e al presidente Ciabocchi “di fare marcia indietro su una ipotesi che causerebbe lo smantellamento del corpo di polizia municipale di Cagli, di sviluppare sempre più servizi convenzionati all’interno della Comunità e di adoperarsi in modo tale che la sede rimanga a Cagli, comune baricentrico di un’ampia area veramente montana".




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.