.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

lunedì 3 giugno 2013

“Un piacere riascoltarlo, specie nel suo teatro”

www.quiflaminiamarche.corrierenazionale.it
“Un piacere riascoltarlo, specie nel suo teatro”

Cagli – “Fernando Mencherini mi è rimasto nel cuore, sia come grande compositore, sia come una persona di grandissima umanità e spessore”. Appena scelti i vincitori del concorso internazionale di interpretazione di musica contemporanea dedicato al compositore cagliese, lo ha detto Massimo Mazzoni, sassofonista e direttore del conservatorio di Fermo.


“Riascoltare per due giorni le sue musiche – ha detto - è stato un enorme piacere, soprattutto in questo teatro che è stato il suo teatro, il teatro della sua città”.


Riguardo ai musicisti tra i quali ha dovuto scegliere i vincitori, per Mazzoni “è stato un vero piacere vedere tutti questi giovani interpreti che si sono cimentati in composizioni di grande difficoltà, sia dal punto di vista tecnico, sia da un punto di vista interpretativo. È un bel segnale in un momento in cui la musica contemporanea vive le sue difficoltà. Vedere questi giovani proiettati nelle composizioni di Fernando Mencherini è un segnale importante, molto positivo, verso la musica contemporanea e ovviamente verso la musica di Fernando. Inoltre ho visto da parte di questi giovani l'interesse a perseguire e proseguire lo studio, nel senso di affrontare nuove partiture. Il livello è stato interessante: ci sono state sicuramente delle eccellenze particolari, ma anche un ottimo livello generale”.


Riguardo a Piangere la pietra, il brano che ha suonato a conclusione della serata di premiazioni, ha aggiunto: “


“È un brano particolarmente intenso, un brano dove la voce di Sanguineti dialoga con il sax baritono. Un sax che suona in maniera molto ritmica, molto sincopata, con degli arpeggi, con delle divagazioni armoniche, delle modulazioni, un brano di grande impatto. All'interprete del sax viene richiesta concentrazione e anche molta energia, necessita di una certa fatica per poter sostenere continuamente questo ritmo così presente in tutto il brano. È un brano che ho eseguito varie volte dal vivo insieme a Sanguineti, dopo la sua scomparsa ne è stata fatta questa versione con voce registrata, che è stata anche incisa ed è un brano a cui sono particolarmente affezionato”.




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.