.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

venerdì 29 aprile 2011

CHIESA DI SANT'ANDREA - I LAVORI CONCLUSI NEL 2009

Si è conclusa la prima fase dei lavori alla chiesa di Sant’Andrea eretta extra m...uros a Cagli ad opera dei Minori Francescani (più noti come padri Zoccolanti per il particolare tipo di calzature), tra il 1620 ed il 1630 in un terreno messo a disposizione dal Comune in prossimità del luogo deputato alle esecuzioni dei condannati.
Il sacro tempio, insieme all’ex convento trasformato nel 1886 in “ricovero di mendicità” ed oggi destinato a casa di risposo per anziani in larga parte non autosufficienti, è di proprietà delle IRAB a seguito delle soppressioni e confische operate immediatamente dopo l’Unità d’Italia con i decreti del regio commissario Lorenzo Valerio.
La chiesa di Sant’Andrea, ampiamente restaurata dopo il terremoto del 1744 e dopo l’incendio del 1867, presentava, prima del recente intervento conservativo, la copertura a doppia falda della navata centrale gravemente ammalorata al punto che si temeva il collasso di più di una capriata lignea. Inoltre la loggetta antistante l’ingresso era puntellata in quanto taluni pilastri quadrangolari presentavano significative lesioni passanti. La situazione, che era stata per la prima volta portata all’attenzione dell’Amministrazione Comunale dall’allora Presidente del CdA delle IRAB Elio Salvi nei primi anni Duemila, si era rapidamente aggravata come era peraltro visibile dall’esterno anche con la semplice lettura del grave avallamento della linea del colmo del tetto. Poi in piena unità d’intenti con il Presidente delle IRAB Enzo Gobbi, in qualità di Vice Sindaco di Cagli, ho potuto coordinare il lavoro di squadra che (attraverso il serrato dialogo con Regione Marche e MiBAC con le rispettive articolazioni regionali) ha permesso di ottenere un finanziamento statale di € 176.000 sufficiente per realizzare una significativa serie di lavori. È stato così possibile restaurare l’intera copertura della navata centrale insieme alla loggetta della facciata principale riprendendo anche gli intonaci (che prima erano di un orrido cemento grigio spruzzato) e la tinteggiatura di cui si dovranno fare nei prossimi giorni gli ultimi ritocchi. Si è, inoltre, potuto mettere mano anche al campanile a vela e per una piccola porzione al tetto della sagrestia che è parzialmente crollato fortunatamente a cantiere aperto. Per completare l’opera occorre eseguire ora il restauro dei tetti delle cappelle laterali e della sagrestia e per questo, insieme al Presidente IRAB Luigi Perla, ci siamo già attivati per reperire ulteriori finanziamenti.
Con questi lavori, eseguiti dalla ditta Carli 1979 S.r.L. su progetto e D.L. dell’arch. Roberto Ceccarelli ed appaltati dal Comune di Cagli nel 2008, la chiesa di Sant’Andrea è di nuovo agibile e potrà essere riaperta al culto (previa manutenzione dei preziosi arredi lignei) e ai tanti visitatori che desiderano vedere il suggestivo crocifisso intagliato da fra’ Innocenzo da Petralia Soprana del 1636.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.