.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

martedì 3 maggio 2011

CIV Monza Superstock 1000 Gara: Grande performance di Magnoni

clipped from www.facebook.com
CIV Monza Superstock 1000 Gara: Grande performance di Magnoni
blog it
Il copione della gara Superstock 1000 ha rispettato le attese. Tanto spettacolo in pista e un incalcolabile numero di sorpassi, e superiorità in pista confermata per le BMW S1000RR. Vince Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia), davanti ad un incredibile Michele Magnoni (BMW Mascheroni by Baru) ed a Sylvain Barrier. Quarta posizione per Danilo Petrucci, che ha limitato egregiamente i danni, restando fino alla fine in scia al terzetto di testa. La classifica di campionato vede ora nuovo leader proprio Lorenzo Zanetti con 41 lunghezze, seguito da Danilo Petrucci a 38 e Barrier a 36. Ricordiamo però che il duo BMW Motorrad Italia ha preso parte soltanto a queste prime due gare stagionali come wild card. Cronaca di Gara Al via Sylvain Barrier scatta molto bene, seguito da Zanetti, Mercado e Corradi. Gruppo molto compatto, con Petrucci che risale fino alla quinta posizione al termine del primo giro, seguito a ruota da Magnoni. I due piloti BMW Motorrad Italia provano a fare il vuoto, mentre alla seconda variante Petrucci infila Corradi e si pone dietro a Mercado. Al secondo giro, alla variante “Ascari” Petrucci viene passato da Magnoni, con il pilota del Team Italia che ora è pressato da Staring. Magnoni non si accontenta, guadagnando la terza posizione ai danni di Mercado, mentre Staring sale in quinta su Petrucci e Zanetti passa in testa. Quartetto di testa che si ricompone con Barrier in testa, seguito da Zanetti Magnoni e Mercado. Più staccati Petrucci e Staring, quest’ultimo incalzato da Perotti. Alla tornata numero cinque Petrucci sopravanza Mercado, con l’italiano che si fa nuovamente sotto al terzetto di testa. Corradi è costretto ad un lungo alla Seconda Variante. Ad inizio del sesto giro Magnoni prova su Zanetti alla “Prima Variante”, ma non c’è niente da fare. Mercado riaggancia il gruppo di testa mentre Staring sembra perdere terreno. Un velocissimo Magnoni si prende la seconda posizione alla “Ascari”, e sul rettilineo finale c’è uno scambio di traiettorie pazzesco tra i primi tre, con Zanetti che si riprende la seconda posizione ai danni di magnoni. Petrucci alla Seconda Variante compie una staccata incredibile su Magnoni, con quest’ultimo che lo sorpasserà nuovamente qualche curva più tardi . L’ottavo giro si apre con la bandiera nera per Alessio Corradi, che deve così lasciare la corsa. Nel passaggio seguente Staring passa Mercado e si avvicina a Petrucci. Bagarre tra quest’ultimo e Magnoni alla “Parabolica”, con il pilota umbro che fa di tutto per tenere la scia. Un Magnoni non contento tenta una staccata impossibile alla “Prima variante” ad inizio dell’ultimo giro, ma in uscita viene ripassato da Barrier. Nella stessa curva finisce la buona gara di Mercado. Il finale vede la lotta per la vittoria tra Magnoni e Zanetti, con il pilota di Cagli che ottiene la prima posizione in staccata dell’ultima curva, salvo poi vedersi sorpassare nuovamente dall’avversario. Vince quindi Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia), seguito da Michele Magnoni (BMW Mascheroni by Baru) e dal compgno di squadra Sylvain Barrier. Quarto classificato Danilo Petrucci (Ducati Barni Racing – Team Italia), che ha la meglio su Fabrizio Perotti (BMW Play Racing), Bryan Staring e Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini) e Lorenzo Alfonsi (BMW Team Riviera FCC). Campionato Italiano Superstock 1000 2011 Monza, Classifica Gara 01- Lorenzo Zanetti – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – 10 giri in 17’57.350 02- Michele Magnoni – Team Mascheroni by Baru – BMW S1000RR – + 0.037 03- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 0.203 04- Danilo Petrucci – Barni Racing Team – Ducati 1098R – + 0.306 05- Fabrizio Perotti – Play Racing – BMW S1000RR – + 0.852 06- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.863 07- Marco Bussolotti – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.196 08- Lorenzo Alfonsi – Team Riviera FCC – BMW S1000RR – + 2.867 09- Niccolò Canepa – GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 7.730 10- Riccardo Fusco – Mazzoli Corse – BMW S1000RR – + 9.351 11- Marco Muzio – DMR Racing – BMW S1000RR – + 9.535 12- Ivan Clementi – Asia Competition – BMW S1000RR – + 10.603 13- Sheridan Morais – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-10R – + 11.593 14- Remo Castellarin – MM Racing – BMW S1000RR – + 12.052 15- Gianluca Vizziello – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 23.988 16- Alex Sassaro – Off Road Schio – Kawasaki ZX-10R – + 25.265 17- Nico Vivarelli – GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 26.112 18- Christopher Moretti – Gabrielli Racing Team – Aprilia RSV4 – + 26.363 19- Daniele Addamo – 811 Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 26.729 20- Raffaele Rubino – Matera Racing – Kawasaki ZX-10R – + 29.012 21- Pietro Maglioni – 851 Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 29.831 22- Roberto Antonello – Team Miazzon – Kawasaki ZX-10R – + 32.406 23- Michele De Luca – Kawasaki ZX-10R – + 33.001 24- Gabriel Berclaz – Berclaz Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 33.258 25- Tommaso Gabrielli – Gabrielli Racing Team – Aprilia RSV4 – + 35.435 26- Cosimo Diviccaro – Sport Puglia – BMW S1000RR – + 36.691 27- Roberto Antastasia – Orange Rules – Honda CBR 1000RR – + 40.992 28- Niccolò Rosso – HF Racing by Lovato’s Bike – KTM RC8R – + 44.749 29- Michael Mazzina – HF Racing by Lovato’s Bike – KTM RC8R – + 47.255 30- Thomas Caiani – Puccetti Racing – Kawasaki ZX-10R – + 47.598 31- Andrea Spadaro – Nuova M2 Racing – Honda CBR 1000RR – + 47.760 32- Rocco Andriotta – Team 3 – Suzuki GSX-R 1000 – + 47.913 33- Luca Pavanini – Gabrielli Racing Team – Aprilia RSV4 – + 52.991

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.