.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

venerdì 24 maggio 2013

Speciale comunità montane (2)

www.quiflaminiamarche.corrierenazionale.it
Speciale comunità montane (2)

Cagli – Piobbico e Fratterosa animano la discussione. Perché la mappa della futura unione dei comuni montani del Catria e Nerone è ancora da delimitare.


“Bisogna capire cosa vorranno fare Pergola e San Lorenzo in Campo – spiega il presidente della Comunità montana Massimo Ciabocchi – perché Fratte Rosa, con il quale condividiamo il servizio di segreteria, ci ha chiesto di entrare”. Mentre Piobbico, che una serie di servizi li ha già associati con Urbania, vorrebbe lasciare i comuni del Catria e Nerone.


“La proposta di legge prevede la possibilità di stare o no nell’unione dei comuni. Ma chi vuole entrare o uscire da una unione dei comuni (che devono essere per forza contigui) deve deliberare la scelta e chiedere il parere all’unione dalla quale esce e a quella nella quale chiede di entrare”, il passaggio, quindi, non è poi così scontato.


“La Regione ha interesse a mantenere una certa continuità territoriale. Nel nostro caso, Piobbico ha un pezzo di Nerone, quindi sarebbe assurdo se andasse in una comunità montana che non sia quella del Catria e Nerone, anche perché la denominazione dell’unione dei comuni potrebbe rimanere del Catria e Nerone. Stiamo cercando di trovare un accordo, visto che questa comunità montana esiste dal ’71 e Piobbico, come gli altri, ne ha tratto beneficio, non ultimo il finanziamento della casa di riposo. Siamo legati da oltre 40 anni di storia”


"Abbiamo più affinità con Urbania che con Cagli - spiega il sindaco Giorgio Mochi, meno possibilista -. E loro sarebbero favorevoli all'unione, come gli altri comuni dell'Alto Metauro. Poi Urbania dista 14 km da Piobbico, Cagli 25: per un piobbichese è più naturale fare questa scelta, quando lavora o nel tempo libero. Non ho nulla contro Cagli né contro questa comunità montana, ma se possiamo scegliere, scegliamo Urbania. Se non possiamo scegliere andremo a Cagli per Pasqua e Natale, associando con Urbania più funzioni possibile".


"Ci dispiace portare via un pezzo di Nerone, ma possono cambiare nome. E Apecchio resta collegato a Cagli via Serravalle".  


Mentre il comune di Fratterosa, se ci fosse la possibilità, vorrebbe entrare a far parte dell’unione dei comuni del Catria e Nerone, “tanto che si è fatto promotore di un emendamento in cui esprimeva la sua volontà ad aderire. Intanto ha chiesto di aderire a servizi associati, con qualche indirizzo sul sociale e tributi, mentre già è associato il servizio segreteria”.


Provando a ricostituire la vecchia comunità montana, che comprendeva dieci comuni. “Ma ci sono delle incognite ancora, anche inerenti agli ambiti sociali che hanno già una mappa chiara di sei ambiti ottimali individuati dalla provincia di Pesaro e Urbino”.




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.