.

SOSTIENI CAGLI ALERT FAI UNA DONAZIONE

Guarda questo video PGR ti ringrazia

CAGLI ALERT

ARCHIVIO NOTIZIE CAGLIESI

CERCA NEL BLOG

sabato 6 aprile 2013

Piano sanitario, si inizia a ragionare

www.quiflaminiamarche.corrierenazionale.it

Piano sanitario, si inizia a ragionare

A chiamarla vittoria, ci vuole coraggio. Ma il Piano sanitario regionale, per ora, è stato bloccato. Da lunedì, si aprirà la discussione in Commissione sanità, quella discussione che molti consiglieri regionali si aspettavano fin dall'inizio. E, per martedì, l'assessore Mezzolani ha convocato i sindaci dei comuni nei quali si trovano i piccoli ospedali che la riforma sanitaria vorrebbe far diventare case della salute, compreso quello di Cagli Patrizio Catena. L'obiettivo è di ascoltare le istanze dei territori interessati, tanto che saranno presenti alle audizioni anche i consiglieri regionali eletti in quelle zone, compreso Traversini: un passo che, forse, doveva essere fatto prima di buttare giù un'idea di sanità regionale, che è comunque meglio di niente, ma al quale dovranno fare seguito provvedimenti.

Ma fidarsi di questa giunta, adesso, è davvero impossibile. Tanto che resta l'autosospensione di Traversini. “La mia decisione era derivata da un errore di metodo e da uno di contenuto – spiega il consigliere regionale Pd -. Con questo passo, la giunta regionale mostra di voler sanare l'errore di metodo, ma la mia autosospensione resta in attesa del risultato finale: un Piano equo, che tenga conto delle difficoltà dell'entroterra”. Ancora troppo poco per fermare la protesta della comunità montana del Catria e Nerone: i cittadini si stanno organizzando per essere presenti, giovedì, al consiglio regionale. Chi vuole partecipare può lasciare la propria adesione alla pro loco di Cagli sabato, domenica, lunedì e martedì.

 




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.